Ecstasy: una droga pericolosa

ectasy

Che cos’è l’Ectasy?

Si dice ecstasy ma si parla in realtà di varie sostanze diverse, tutte prodotte in laboratorio. La più importante è l’Mdma, un derivato dell’anfetamina. Si trova in giro in pasticche colorate, di forme differenti e non si sa mai con precisione cosa c’è dentro. L’Mdma agisce soprattutto sulla serotonina, una sostanza del nostro cervello che interviene sull’umore, sul sonno e sull’appetito. Studi scientifici hanno dimostrato che può danneggiare in maniera significativa alcune cellule del cervello.

Effetti e rischi

Chi la usa cerca una via veloce per emozioni forti, parole fluenti e rapporti facili con tutti, specie con l’altro sesso. Ma subito l’ecstasy fa battere il cuore più in fretta, rende la bocca arida, le mascelle tese e dilata le pupille. Alza la pressione del sangue, è un rischio ulteriore per chi ha problemi a cuore, reni o soffre di epilessia. Presa durante una notte di ballo sfrenato contribuisce a far salire la temperatura del corpo e può portare al colpo di calore: un pericolo per la vita, in qualche caso. Se poi si bevono alcoolici i rischi aumentano. Quando l’effetto finisce ci sente depressi e irritabili. Così storditi che una curva può sembrare più distante di quello che è. Chi esagera, così come chi consuma magari poco ma spesso, può avere crisi d’ansia, di panico o di paranoia che possono riproporsi anche molto dopo aver consumato. Col tempo può entrare in depressione e aver problemi a dormire (anche per settimane) e a mangiare.

Alcune cose da ricordare

Con l’ecstasy può venir voglia di riprovarci: una volta, due, tre. Finché non diventano troppe. E allora può sembrare che la notte non sia più notte, senza l’ecstasy. Per cui la si prende ancora, pensando che vada tutto liscio, ma non è sempre così. Anche perché può diventare necessario prenderne di più per ottenere lo stesso effetto e questo non fa che aumentare i rischi. Col tempo quel che si ricerca sfuma, mentre crescono i problemi. Gli effetti dell’ecstasy variano da persona a persona, in particolare, l’Mdma può tirar fuori disturbi che non si sospettava di avere: ecco perché, per qualcuno, anche solo una pasticca può essere pericolosa. Il mix con altre droghe o con alcoolici aumenta i rischi. In Italia, dove l’ecstasy è illegale ed è equiparata per legge all’eroina, alcuni decessi sono stati collegati al suo abuso.